La Rigidità Del Telaio

I materiali con i quali vengono realizzati i moderni telai di bicicletta sono:

  • acciaio;
  • alluminio;
  • fibra di carbonio;
  • titanio.

Le caratteristiche di questi materiali non fanno riferimento solamente al peso. Spesso, si è portati a pensare  che il telaio più leggero è il telaio migliore. Quindi, negli ultimi anni si sono diffusi i telai costruiti utilizzando la fibra di carbonio. Questo inizialmente per le biciclette da corsa, fino alle mountain bike. Ad oggi, anche le mountain bike utilizzate per il downhill, il cui telaio è sottoposto a sollecitazioni meccaniche molto forti, vengono realizzate in fibra di carbonio.

Sicuramente la leggerezza è molto importante, ma non bisogna trascurare altri parametri i quali determinano le differenti caratteristiche di un materiale da costruzione rispetto ad un altro.

Questi parametri sono, oltre al peso, anche la rigidità e l’elasticità.

Sulla base di questo, andrebbe scelto un determinato materiale di costruzione, valutando non solo il fattore leggerezza, ma anche gli altri. In base poi all’utilizzo prevalente per il quale si utilizzerà la bicicletta. Ecco quindi che, non è detto che il telaio realizzato forse con quello che è il più innovativo dei materiali, la fibra di carbonio, può anche non essere la scelta migliore per il nostro tipo di utilizzo.

La densità dei materiali

E’ un fattore importante nella realizzazione dei telai, ma non il fondamentale.

L’acciaio ha densità 7,8; l’alluminio 2,7. Questo però non vuol dire che un telaio in acciaio peserà tre volte rispetto al telaio in alluminio (solamente circa 400gr. in più). Questa cifra può anche fare la differenza in un lunga salita (fate comunque conto che una borraccia da 500ml pesa poco più di 500gr.).

La rigidità del telaio

La leggerezza del telaio è importante, ma è anche importante il suo grado di elasticità: la capacità di non disperdere l’energia prodotta dal ciclista.

Rigidità orizzontale e Rigidità verticale

Per una pedalata migliore, più efficace, il telaio deve avere un’ottima rigidità orizzontale all’altezza della scatola del movimento centrale.

Una maggiore elasticità verticale invece si traduce in un minor comfort sopratutto dovuto alla trasmissione delle vibrazioni generate dalle asperità del terreno.
Per diminuire le vibrazioni verticali, e quindi aumentare il confort del telaio, vengono adottate delle soluzioni costruttive che vanno ad agire su:

  • forma dei tubi;
  • sezione dei tubi;
  • materiali di costruzione dei differenti tubi (non è raro trovare telai, sopratutto di bicicletta da corsa in alluminio, che montano i tubi del carro posteriore realizzati in fibra di carbonio);

tutto con lo scopo di canalizzare le vibrazioni in punti del telaio “strategici” per poi smorzarle.

Ogni modo, a grandi linee si può affermare che:

  • Un telaio molto rigido è favorevole per uno scattista;
  • un telaio meno rigido ma molto più confortevole, è più utile a chi deve stare in sella per molte ore.

Consiglio per chi si avvicina per la prima volta alla bicicletta da corsa: modello mediamente costoso e comodo. Buon materiale e ben costruito.

 

    Lorenza Scoma
    Informazioni su Lorenza Scoma 129 Articoli
    Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

    Commenta per primo

    Lascia un commento

    L'indirizzo email non sarà pubblicato.


    *