Incominciare A Pedalare

Article Index
Incominciare a pedalare
Il fondo lento e il fondo veloce
Il secondo e il terzo periodo
All Pages

Molti sportivi praticanti si sono avvicinati alla pratica di un determinato sport per puro caso.
Nel ciclismo si può incominciare ad andare in bicicletta per rimettersi in forma, utilizzando la vecchia mountain bike arrugginita tenuta in garage, oppure c’è chi, già avvezzo a lunghe uscite, vuole fare il salto comperando una nuova bicicletta da corsa, più comoda e performante.

Quello che accomuna i praticanti, è il voler migliorare la propria performance, sia che si tratti di semplici uscite, o di vere e proprie competizioni.
Molti però, non sanno da dove cominciare. Sappiate che, una cosa che accomuna ciclismo, mountain bike, ed in generale tutti gli sport di resistenza, è che sono sport di fatica. Questo non significa che, tutte le volte che uscite in bicicletta vi dovete ammazzare di fatica, ma se volete migliorarvi non si scappa: agli allenamenti bisogna dedicare tempo ed energie.

Il primo periodo di preparazione

Incominciamo con un periodo di preparazione generico. Abbiamo deciso che la bicicletta non sarà più solo il mezzo con il quale saltuariamente si faceva un po di attività fisica. Ci piace a tal punto che abbiamo deciso di fare le cose seriamente. Come iniziare, che cosa fare per ottimizzare il tempo a nostra disposizione?

Incominciamo con un primo periodo, della durata di 12 settimane, nelle quali il lavoro avrà come obiettivo principale l’incremento della resistenza generale. Se volete arrivare a coprire determinate senza grossi problemi, è bene prenderle come riferimento. Questo vuol dire che, se le vostre gite, oppure le vostre gare, coprono una distanza di 100 km, vi dovete preparare su questa distanza.

Oltre a questo, i lavori in salita sono molto importanti. Sopratutto i lavori specifici di forza in salita, o salite di forza resistenza (SFR).

In questo periodo, la quantità e l’intensità del carico di lavoro (carico esterno e carico interno), devono essere correttamente quantificati. Gli allenamenti verranno condotti su tutte le tipologie di percorso: pianeggiante, salita (è bene che le salite affrontate siano progressivamente sempre più impegnative), misto (ossia un percorso che preveda i celebri “strappetti”, ovvero cambi di pendenza che favoriscono la rottura del ritmo di andatura).

Lorenza Scoma
Informazioni su Lorenza Scoma 129 Articoli
Si può dire molto di Lorenza Scoma, ma per lo meno è persuasiva e disinteressata, naturalmente è anche protettiva, allegra e leader, ma sono contaminati e mescolati con le abitudini di essere privi di tatto. la sua natura persuasiva, però, è ciò per cui è spesso ammirata. Spesso le persone contano su di loro e sul suo atletismo ogni volta che hanno bisogno di tirarsi su. Nessuno è perfetto naturalmente e Lorenza ha anche degli stati d'animo e dei giorni marci. la sua natura sconcertante e la sua natura pomposa causano molte lamentele, sia personalmente che per gli altri. Fortunatamente il suo altruismo assicura che non è il caso molto spesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*